Area riservata

Testimonianza di M.Z.

Il 1998 è stato per me un anno particolare con impegni fisici e stress emotivi. In tutta la mia vita ho avuto molti dolori, che pensavo di aver superato. In ottobre sono cominciati i dolori alle gambe, non riuscivo ad alzarmi, camminavo male, non riuscivo a fare le scale. Speravo mi passassero, ma alla fine di novembre sono cominciati i dolori alle spalle. Per mesi sono stata molto male, non riuscivo a lavarmi, a vestirmi, a lavorare, a fare qualsiasi cosa se non con grandi dolori. Gli esami erano negativi, i medici non capivano. In maggio ‘99 mi hanno ricoverato in ospedale per la terapia del cortisone. Finalmente non avevo più male. Però dopo mesi di cortisone mi ero gonfiata e una volta diminuita la dose, stavo di nuovo male ed ero sempre stanca. Nuovo ricovero a Padova dove mi hanno diagnosticato una artrite sieronegativa. Mi hanno tolto il cortisone e dato un’altra medicina, però non riuscivo più a stare bene. Non ne potevo più, ero depressa, non volevo più vivere in queste condizioni.

Stavo molto male fisicamente e volevo solo lasciarmi andare. Mio marito mi portò dal dr Dwight che dopo aver iniziato le sedute di aggiustamento si accorse che c’era un’angoscia che mi opprimeva. Mi propose il corso The Breakthrough Experience e il Demartini Method dicendomi che dovevo avere piena fiducia in lui. Ero stanca di prendere tante medicine e mi sono messa nelle sue mani. Sono state due giornate uniche, ma mi sono sentita letteralmente “buttare” dentro un’altra vita piena di coscienza di me stessa. Mi sono guardata dentro con distacco e sono riuscita a tirare fuori il peggio di me, snaturandolo. Questo processo mi ha dato quel tanto di ottimismo e di carica che ancora adesso mi spinge a volermi più bene.